Galleria

Osteria La Verna, il pranzo del 07.09.2013

Torniamo dallo cheffino dopo quasi un anno dall’ultima visita, tanto tempo per come eravamo abituati, e quasi ci sentiamo dei traditori 😀

Il locale non ha subito particolari cambiamenti, ed anche chi si occupa del servizio in sala è sempre presente.

Già dal benvenuto della cucina si capisce che Federico Preti non scherza.  Normalmente, quando vado in altri ristoranti, il mio approccio con la portata è determinato da quello che ho imparato ad apprezzare qui a La Verna.

Osteria La Verna, benvenuto.

Osteria La Verna, benvenuto.

Dopo pochi istanti che ci è stato servito l’omaggio della cucina, giungono i sentori del balsamico; le sei gocce nel piatto caldo liberano i loro aromi. La pastella di riso è leggerissima sulle zucchine croccanti, un po’ più consistente sulle code di gambero. Interessante la crema di melanzane grigliate.

Osteria La Verna, benvenuto.

Osteria La Verna, benvenuto.

Osteria La Verna, benvenuto.

Osteria La Verna, benvenuto.

Come antipasto scelgo uno dei classici, la tortilla di patate.

Osteria La Verna, antipasto.

Osteria La Verna, antipasto.

Osteria La Verna, antipasto.

Osteria La Verna, antipasto.

Osteria La Verna, antipasto.

Osteria La Verna, antipasto.

Ci facciamo tentare, invece, da una novità per quanto riguarda il primo, risotto fragole e balsamico.

Osteria La Verna, primo.

Osteria La Verna, primo.

Cottura precisa ed un rincorrersi di sensazioni in bocca: dolcezza e acidità di fragole e balsamico, dolcezza e sapidità del parmigiano che lega a momenti con le fragole, a momenti con il balsamico. Divertente, anche se la porzione è forse troppo abbondante per un menù completo.

Nell’attesa… fragole fritte (in pastella di riso) con sale di Maldon, tanto per provare 😉

Osteria La Verna, intermezzo.

Osteria La Verna, intermezzo.

Il filetto di maiale avvolto nella pancetta con purea di mele (locali).

Osteria La Verna, secondo.

Osteria La Verna, secondo.

Osteria La Verna, secondo.

Osteria La Verna, secondo.

Cottura perfetta con carni rosate e succose.

Predessert. Allo cheffino piace sorprendere 😉

Parfait di cioccolato bianco, frutto della passione, spaghetti soffiati.

Osteria La Verna, predessert.

Osteria La Verna, predessert.

Osteria La Verna, predessert.

Osteria La Verna, predessert.

Osteria La Verna, predessert.

Osteria La Verna, predessert.

Classico anche il dessert, gelato alla vaniglia (produzione propria) e mele locali spettacolari!

Osteria La Verna, dessert.

Osteria La Verna, dessert.

Osteria La Verna, dessert.

Osteria La Verna, dessert.

2 bottiglie d’acqua ( Panna e S. Pellegrino in vetro) e una di Sauvignon 2010 di Marco Feluga completano la comanda della visita.

Scheda locale:

Altre visite:

http://wp.me/p2GMMg-3d

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...